Io e Andrea: dallo choc a onlus e inSuperabily

19 Febbraio 2019 by in category Rassegna Stampa with 0 and 0

Ringraziamo la giornalista Lucilla Niccolini per aver raccontato la storia della nostra Associazione in un articolo pubblicato sul quotidiano “Il Corriere Adriatico” domenica 23 Settembre 2019.

L’intervista a Giulia Fesce, presidente di Orizzonte Autonomia e mamma di Andrea, affetto da paralisi cerebrale, ripercorre le fasi salienti che hanno fatto sì che la nostra realtà prendesse vita: il contraccolpo emotivo di fronte alla consapevolezza della malattia, l’accettazione e la voglia di reagire.

Giulia non si è mai rassegnata di fronte alla malattia di Andrea, ha cominciato ad informarsi, a girare l’Italia e il mondo in lungo e in largo pur di aiutare suo figlio ad essere più autonomo. A Budapest conosce la Conductive Education, ne condivide i mezzi e le finalità, e decide di fondare Orizzonte Autonomia Onlus.
Il metodo, praticato da conductor professioniste, è utile non solo ad Andrea ma anche a persone affette da altre patologie. La sede dell’Associazione si riempie di attrezzature specifiche, di bambini e famiglie in cerca di una speranza, di splendidi sorrisi che alleviano le tante ore di fatica.

Di anno in anno, la realtà di Orizzonte Autonomia si fa sempre più forte e ottiene sostegno e supporto. Arrivano anche gli InSuperAbily, quaranta formidabili volontari, che si offrono di spingere speciali carrozzine con a bordo i bambini della Onlus durante maratone e gare podistiche.

Che nessuno provi a fermarli… perchè la loro determinazione e tenacia è inarrestabile! Come Giulia, anche gli InSuperAbily, non ammettono sconfitta!

Disabili-Sport-Insuperabily-Ancona

©2019 ORIZZONTE AUTONOMIA ONLUS All rights reserved ~ info@orizzonteautonomia.org ~ Privacy Policy ~ CREATED BY MAGNETIC PANGEA

X